Spagna

Un pomeriggio fotografico al Real Alcazar di Siviglia

7 Gennaio 2015

Il Real Alcazar di Siviglia (città che ho amato follemente e su cui so già scriverò molto) fu edificato sui più antichi resti archeologici della città e precisamente di un quartiere islamico, nell’XI secolo.

Ingresso

patioTutta la storia della Spagna è passata da qui e l’architettura e gli stili diversi che lo costituiscono ne sono una magnifica testimonianza.

Gotico, mudéjar, rinascimentale, barocco, manierista, neoclassico si fondono in maniera armonica nelle stanze e nei giardini di questa che è ancora oggi residenza ufficiale dei capi di stato.

mami

esternoL’ho visitato in un pomeriggio di inizio estate, con il cielo nuvoloso e l’odore di glicini a deliziare gli animi. Mi sono fatta trascinare dall’entusiasmo ed ho scattato foto su foto senza riuscire a rendere pienamente lo splendore di questo luogo davvero magico e senza tempo.

Ho attraversato un dedalo di stanze dai soffitti a cassettoni, dalle pareti di azulejos di ogni tinta e disegno, e mi sono sentita immersa in un’atmosfera da “Mille e una notte”.

Il culmine della visita, del sogno, si raggiunge davanti al principesco patio con i suoi archi dalle preziose decorazioni, il suo verde e i suoi azulejos coloratissimi.

simmetrie

In un corridoio del palazzo si apre una grandissima finestra, dall’alto della quale si gode di una meravigliosa vista sui giardini, le palme, i cipressi e le enormi magnolie.

green

aiuole

Scendendo nei giardini mi fermo a riposare corpo e mente su una delle panchine di marmi colorati (che ricordano molto quelle del Parque de Maria Luisa, di cui vi parlo anche in questo itinerario) e poi nel bar interno del Real Alcazar, dove gusto in tutta calma un succo e un dolce tipici, tra uccellini colorati e pavoni vanitosi e a tratti schivi, a farmi compagnia.

relax

Da non perdere nei giardini una sosta ai bagni di Doña Marìa de Padilla, il bacino di raccolta dell’acqua piovana e la passeggiata nel corridoio delle mura che vi darà una prospettiva nuova sul complesso, con glicini, bouganville e labirintici giardini da una parte e il palazzo dall’altra.

fontane

fontanaSi potrebbe restare illimitatamente qui, seduti su quelle panchine che sono vere e proprie opere d’arte, tra i colori e gli odori della vera Spagna.

Se vi è venuta voglia di partire all’istante vi consiglio di guardare i last second Expedia per raggiungere Siviglia e immergervi subito in questa magica atmosfera.

Provare per credere!

fiori

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply Lucia - Respirare con la Pancia 17 Luglio 2014 at 9:51

    E’ un posto incredibile, di una bellezza così disarmante da non riuscire a realizzare tutto. Hai ragione, si potrebbe rimanere seduti su quelle panchine per ore. E’ stata la parte della Spagna che mi ha colpito di più su alcuni aspetti.. Grazie per avermici riportato! 🙂

    • Reply Viaggi del taccuino | Erikamelie 17 Luglio 2014 at 16:05

      Che bello trovare questo commento 🙂
      Quasi quasi mi viene voglia di tornare laggiù; ho ancora tanto da scoprire di quella parte di Spagna calda, colorata e così autentica.
      Un abbraccio!

  • Reply Vale_RosaMela 18 Luglio 2014 at 14:04

    Ha ragione Lucia 🙂
    Ci sono stata otti anni fa durante un viaggio universitario. Posto davvero affascinante 🙂

  • Reply dueingiro.blogspot.it 9 Gennaio 2015 at 10:15

    una Spagna che ricorda molto la Turchia…o sbagliamo 😉

    • Reply Viaggi del taccuino | Erikamelie 9 Gennaio 2015 at 16:01

      Non sono mai stata in Turchia, ma sicuramente ci sono tanti angoli di Siviglia e alcuni aspetti della sua architettura tipica, che ricordano i paesi arabi. Mi hanno detto che è così un po’ in tutta l’Andalusia. Spero di verificarlo presto di persona! 🙂

  • Reply elena 23 Gennaio 2015 at 16:39

    Che foto meravigliose!

  • Reply Siviglia a piedi: da Triana a Plaza de España | Viaggi del taccuino 7 Luglio 2016 at 22:37

    […] il centro prima di tutto, con il Barrio de Santa Cruz, la Cattedrale, la Giralda e il fiabesco Real Alcazar. E poi i quartieri […]

  • Leave a Reply

    Su questo sito utilizziamo i cookies tecnici di Analitycs. Cliccando sul pulsante Accetto permetterai il loro utilizzo. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi