Riflessioni

5 idee per la festa della mamma

28 Aprile 2020

Quella di quest’anno sarà una festa della mamma molto particolare, per certi versi difficile.

Molte di noi vorrebbero solo abbracciare la loro di mamma, o il figlio rimasto lontano durante la quarantena che si fa sempre più lunga.

Il dono più bello per tutte sarebbe una corsa libera insieme ai bambini, un gelato e una passeggiata senza pensieri.

Per tutto questo dobbiamo ancora aspettare, ma intanto possiamo sognare un po’, perché in fondo a chi non fa piacere ricevere un regalo per un giorno speciale?

Sono tempi difficili, nessuno avrebbe immaginato di vivere un momento storico così particolare: da mamme siamo state dimenticate dai decreti, e mentre tanti si lamentano per il tempo che non sanno come impiegare noi di tempo ne abbiamo sempre meno, costrette a districarci tra smart working, casa e bambini h 24 con noi.

Nonostante questo o forse proprio per questo non dobbiamo dimenticarci di noi, anzi, dobbiamo volerci bene e concederci una pacca sulla spalla e qualche regalo speciale.

Così ho pensato a cinque cose che mi farebbe piacere ricevere oppure regalare alla mia mamma o alle mie amiche mamme, in occasione della loro, della nostra festa. Niente viaggi questa volta, ma una serie di pensieri preziosi per ciascuna di noi.

Un fotolibro o una tela fotografica

Sarà deformazione professionale, sarà che delle fotografie non mi stanco mai ma uno dei regali che preferisco ricevere e fare è senza dubbio un ricordo fotografico da poter sfogliare o ammirare sulle pareti di casa.

In questo periodo di stop forzato in cui il nostro studio fotografico è chiuso con Luca ne stiamo approfittando per impaginare fotolibri per i nostri clienti e per noi stessi. La scusa è sempre quella di non avere tempo ma ora se vogliamo, possiamo trovarlo.

Se anche tu vuoi avere tra le mani l’album dei momenti più belli di un viaggio o di un evento speciale oppure una tela con la tua foto del cuore, scrivimi (qui oppure direttamente all’indirizzo info@lucastorri.it) saremo felici di aiutarti a realizzarlo. E ricordati di dirmi che hai letto questo articolo; con il codice VIAGGIDELTACCUINO infatti, avrai anche uno sconto del 15% sul prezzo finale.

Un libro, il regalo dei regali

Con Luca, ormai da tempo, abbiamo preso l’abitudine di regalarci quasi esclusivamente libri.

Dettagli di un libro di Saramago

Nella mia top three del momento, di titoli che vorrei avere sul comodino e non ho ancora acquistato ci sono “Becoming”, la biografia di Michelle Obama, “Lezioni di letteratura” di Nabokov e un qualunque libro di fotografia di Sebastião Salgado.

Per un regalo speciale invece, non conoscendo magari i gusti o le preferenze della mamma in questione, sceglierei un albo illustrato, capace di parlare al cuore di grandi e piccini. Nell’ultimo periodo ho avuto modo di sfogliarne due che sono davvero magici: “Mamma” di Hélène Delforge e Quentin Gréban, e “La prima volta che sono nata” di Vincent Cuvellier.

Un accessorio per la cucina

In questo periodo siamo diventati tutti un po’ chef: per me il cibo è un rifugio, una consolazione. Preparare la pizza, la torta preferita di Gabriele, lo sformato della domenica, è un conforto al quale non so e non voglio rinunciare.

Dove-mangiare-in-Umbria

Tra gli oggetti del desiderio al momento ci sono sicuramente la macchina per la pasta fatta in casa e un buon estrattore in vista della bella stagione. E i tuoi, quali sono?

Una coccola speciale

Da quando sono mamma la mia beauty routine si è davvero ridotta al minimo. Ne ho parlato già in questo articolo, ma mi piace tornare a farlo perché troppo spesso ci dimentichiamo di prenderci cura di noi, della nostra pelle, dei nostri capelli. Sono quei piccoli rituali quotidiani che danno respiro appena alzate o alleviano lo stress e la tensione alla fine di una dura giornata.

Abiby, con la sua beauty box, per esempio, offre una serie di prodotti sempre nuovi e di altissima qualità, per coccolarci e scoprire nuovi brand, direttamente a casa propria, cosa comodissima sempre e in questo momento più che mai.

Un incentivo per coltivare un hobby

Nella mia wishlist del momento ci sono una macchina da cucire, un set di acquarelli di alta qualità e un corso di calligrafia ma credo che l’idea sia declinabile in infiniti modi per soddisfare le inclinazioni di ciascuna di noi.

Magari potrebbe essere il corso di fotografia che hai sempre sognato e sempre rimandato. Il nostro studio fotografico ne sta per far partire uno nuovo, completamente online. Se ti interessa scrivimi e con il codice VIAGGIDELTACCUINO avrai uno sconto del 25%.

Qualunque sia la tua scelta, il senso è quello di trovare finalmente la motivazione – o la scusa – per tirare fuori dal cassetto un hobby, una passione alla quale non abbiamo mai potuto o voluto dedicare il giusto tempo.

Questi sono i miei desideri per la festa della mamma ma in fondo la cosa più importante, il regalo più bello, sarà festeggiare con il mio bambino, di fronte ad una torta imperfetta fatta insieme a lui, nella nostra casa, grati alla vita, sani e uniti più che mai.

Post in collaborazione con Abiby.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Su questo sito utilizziamo i cookies tecnici di Analitycs. Cliccando sul pulsante Accetto permetterai il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi