Irlanda, Riflessioni

Il castello di Malahide e una proposta che ti cambia la vita

10 dicembre 2015

L’Irlanda, se vi è capitato di leggermi lo sapete, è uno dei Paesi che amo di più. 

La sento da sempre un po’ mia, con i suoi colori, la sua ospitalità, il suo cielo senza fine e il forte vento che viene dall’oceano.

Dopo mesi di silenzio torno a scrivere e lo faccio proprio da lei. Da un luogo che mi rimarrà per sempre nel cuore, non solo per la sua bellezza ma anche e soprattutto per il momento indimenticabile che mi (ci) ha regalato.

Oggi vi parlo di Malahide, un paesino sulla baia di Dublino, pieno di fiori alle finestre, di pub –  serve dirlo? – e di angoli dove passeggiare respirando il mare.

Irlanda368firmaxWEB

Siamo arrivati in questo angolo di paradiso con il treno DART, direttamente dal centro di Dublino. Lo avevo già preso nel mio precedente viaggio in Irlanda per raggiungere la suggestiva Howth ed è davvero di una comodità infinita!

Ma torniamo a noi.

Era il mio secondo giorno in Irlanda e dopo la nostra escursione a Newgrange, Luca mi aveva svegliato con la promessa di una giornata memorabile, ma mai avrei pensato a tanto!

Tra risate e strani presentimenti che non ho saputo cogliere siamo arrivati alla curatissima stazione di Malahide e da qui ci siamo subito incamminati verso il grandissimo parco che custodisce il castello.

Un parco delle meraviglie: tra alberi secolari, viali ombreggiati e distese di prato verdissime. E quanta gente! L’ingresso è gratuito in quest’area e bambini e ragazzi ne approfittano per giocare a pallone, correre e rilassarsi distesi sotto un grigio cielo di agosto.

malahide

Abbiamo scattato qualche foto e ci siamo diretti verso la biglietteria; il biglietto d’ingresso costa 12 euro (aggiornato al 2015) e permette l’ingresso ai bellissimi giardini interni, con una serra troppo carina e tantissime specie di piante e fiori e al castello, poco distante da lì.

Irlanda346firma

Il nostro biglietto indicava che l’incontro con la guida per la visita al castello è alle 13.00 quindi ce la siamo presa comoda e ci siamo persi tra le bellezze del parco di Malahide, fermandoci a leggere qualcosa su una panchina che mi ricorda tanto quella del giardino di Notting Hill (il film intendo). Un sogno!

DSCN1286

Arrivati al castello per la visita, abbiamo scoperto un luogo incantato, dove ogni stanza racconta una storia diversa, con gli abiti ancora appesi agli armadi, le poltrone dove si sono sedute generazioni di signori del luogo e scorci da togliere il fiato sul verde giardino tutt’intorno.

Finita la visita avevo il cuore e gli occhi pieni di meraviglia. Per me la giornata poteva finire anche lì, distesa su quel prato con uno scenario da favola davanti a me.

E invece Luca – che vedevo distratto da un po’ e da donna rompiscatole quale sono avevo già rimproverato per questo – aveva ancora una sorpresa per me.

La più grande. La più bella.

È stato un attimo, il tempo di chiudere gli occhi, e me lo sono ritrovato in ginocchio davanti a me con un Claddagh Ring (che adoro!) tra le mani e “quella domanda” tra le labbra.

Ho preso fiato, mi sono guardata intorno, ho visto una coppietta ferma a guardare la scena, lui con gli occhi lucidi, io con le gambe molli… proprio come nei film.

E sotto un’accenno di pioggia irlandese, ho detto SI. 

Le due lettere più importanti e più belle della mia vita.

Io che amo le parole, che vivo di parole; io che sognavo di partire, di lasciare tutto… alla fine ho deciso di restare. Di stare con lui. Per sempre.

12272545_10204864687008595_1667478596_n

Era passato davvero pochissimo tempo dal nostro primo incontro, ma non eravamo mai stati più sicuri di nulla in vita nostra. Con l’entusiasmo di due persone che si sono trovate e che non vedono l’ora di iniziare la loro vita insieme. Perché ha ragione quella frase di “Hally ti presento Sally”:

~Quando ti accorgi che vuoi passare il resto della vita con qualcuno,vuoi che il resto della vita inizi il più presto possibile~

Ora capite perché sono sparita per un po’? Il 4 giugno io e Luca ci sposiamo e abbiamo ancora tantissime cose da fare!

Ora inizia il viaggio più lungo e impegnativo della nostra vita e la prova più difficile sapete qual è? Decidere il nostro viaggio di nozze!

3 settimane (a giugno o agosto) lontano dal mare, tra natura, città e luoghi spettacolari da fotografare.

Avevamo pensato al Sud est asiatico – il nostro sogno da sempre – ma pare non siano i mesi migliori per visitarlo, quindi stiamo valutando altre mete, come Canada o Islanda.

Insomma, abbiamo bisogno di tutti i consigli e il supporto possibili. Ci aiutate? 🙂

You Might Also Like