Toscana

Montepulciano: palazzi rinascimentali e Vino Nobile

15 febbraio 2015

Amo la Toscana in maniera viscerale; forse perché è così vicina a casa, forse perché la frequento da quando ero piccola e viaggiavo con i miei genitori, forse perché è capace di racchiudere in sé tanti territori di natura diversa, dal mare alla montagna, dalla campagna alle aree termali, dagli sconfinati vigneti ai piccoli borghi che tanto mi affascinano.

Ecco perché dopo Cortona e Pienza oggi ho deciso di portarvi con me a Montepulciano, una cittadina medievale di rara bellezza in provincia di Siena, dalla quale si gode di una favolosa vista sulla Val d’Orcia e la Val di Chiana e sugli splendidi vigneti che producono il prezioso Vino Nobile di Montepulciano.

vista6

Attraverso una delle antiche porte di accesso si entra nella città vecchia; passeggiando tra i vicoli stretti e le splendide piazze con le botteghe artigiane e i bellissimi palazzi dei nobili rinascimentali si giunge alla Chiesa di Sant’ Agostino, progettata da Michelozzo, artista della corte dei Medici. Nella chiesa che merita una visita, si conserva un Crocifisso per molto tempo attribuito a Donatello.

bici

Montepulciano raggiunse il suo massimo splendore durante l’epoca medicea e ancora oggi ci appare in tutta la sua bellezza, protetta dalla cinta muraria originale. Numerosi i palazzi e le residenze rinascimentali come Palazzo Cervini e Palazzo Ricci o la bellissima abitazione del Poliziano, altro importante membro della corte medicea.

Montepulciano

È Piazza Grande il cuore della città; il Duomo, il Palazzo Comunale, Palazzo Tarugi e Palazzo Contucci si affacciano su questa piazza e le regalano una solennità e un’armonia fuori dal tempo.

pozzo

Proprio qui, ad agosto si tiene Il Bravio delle Botti, una gara tra le 8 contrade della città per conquistare il “Bravio”, un panno dipinto raffigurante il ritratto del santo patrono di Montepulciano. La tradizione della gara risale al XIV secolo quando la corsa si svolgeva a cavallo. L’idea di utilizzare le botti è successiva e legata al fatto che Montepulciano è famosa in tutto il mondo proprio per l’eccellenza del suo vino.

Bravio delle Botti

Dai belvedere alla fine delle viuzze che partono dal Corso principale e dalla cima della torre del Palazzo del Comune si apre un panorama favoloso in cui perdersi tra colori vivaci e scorci che sembrano usciti dalla mano delicata di un pittore di altri tempi. 

io

Una volta scesi è tempo di rifocillarsi delle lunghe camminate alla scoperta di questo borgo: potete scegliere se fermarvi in una cantina locale ad assaggiare il pregiato Vino Nobile oppure dedicarvi qualche ora di relax nelle splendide terme della zona; qualunque sia la vostra scelta, sarà la chiusura ideale di una splendida giornata toscana.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Elisa 16 febbraio 2015 at 11:44

    mi mancano da visitare queste zone..a breve esplorerò un’altra parte di Toscana a me sconosciuta!
    Non vedo l’ora… Amo la Toscana! Credo sia la regione più bella con i suoi paesaggi 🙂

    • Reply Viaggi del taccuino | Erikamelie 16 febbraio 2015 at 15:30

      E’ vero Eli, lo credo anche io!
      La Val d’Orcia e la Maremma le conosco meglio perché sono a qualche ora di auto da casa mia e appena possibile ci faccio un salto.
      Che parte di Toscana? Sono curiosa… sicuramente ti regalerà momenti magici!

    Leave a Reply

    Su questo sito utilizziamo i cookies tecnici di Analitycs. Cliccando sul pulsante Accetto permetterai il loro utilizzo. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi